• 01/10/2022 9:19

Nella Gazzetta Ufficiale del 12 agosto 2022 n. 188 è stata pubblicata la Legge 5 agosto 2022, n. 118, recante: «Legge annuale per il mercato e la concorrenza 2021». Il provvedimento è entrato in vigore il 27 agosto 2022, ad eccezione dell’art. 31 che entrerà in vigore l’1°gennaio 2023.

La legge che si compone di 36 articoli è indicata tra i provvedimenti collegati alla manovra di bilancio 2022-2024 ed è una delle riforme previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza.

I 36 articoli sono raccolti in 9 capi:

Capo I – Finalità – art. 1;
Capo II – Rimozione di barriere all’entrata dei mercati, regimi concessori – art. 2-7;
Capo III – Servizi pubblici locali e trasporti – art. 8-11;
Capo IV – Concorrenza, energia e sostenibilità ambientale – art. 12-14;
Capo V – Concorrenza e tutela della salute – art. 15-21;
Capo VI – Concorrenza, sviluppo delle infrastrutture digitali e servizi di comunicazione elettronica – art. 22-25;
Capo VII – Concorrenza, rimozione degli oneri per le imprese e parità di trattamento tra gli operatori – art. 26-31;
Capo VIII – Rafforzamento dei poteri in materia di attività antitrust – art. 32-35;
Capo IX – Clausola di salvaguardia – art. 36.

 Tra le tante, di particolare interesse sono le disposizioni contenute:

  • nell’articolo 28 (Disposizioni concernenti la compatibilità tra le attività di agente immobiliare e di mediazione creditizia) volte ad eliminare l’incompatibilità tra attività di mediazione immobiliare e prestazione di servizi finanziari.
  • nell’articolo 29 (Abbreviazione dei termini della comunicazione unica per la nascita dell’impresa) che intervenendo sulla disciplina della comunicazione unica per la nascita dell’impresa, riduce da sette a quattro giorni il termine entro cui le amministrazioni competenti comunicano, per via telematica, all’interessato (che ha presentato la comunicazione) e al registro delle imprese (che accoglie la comunicazione) gli ulteriori dati definitivi relativi alle posizioni registrate.
  • nell’articolo 33 (Rafforzamento del contrasto all’abuso di dipendenza economica) che introduce una presunzione relativa (iuris tantum) di dipendenza economica nelle relazioni commerciali con un’impresa che offre i servizi di intermediazione di una piattaforma digitale, allorché quest’ultima abbia un ruolo determinante per raggiungere utenti finali e/o fornitori, anche in termini di effetti di rete e/o di disponibilità dei dati.

 

Link al testo della Legge 5 agosto 2022, n. 118, recante: «Legge annuale per il mercato e la concorrenza 2021». Il provvedimento è entrato in vigore il 27 agosto 2022, ad eccezione dell’art. 31 che entrerà in vigore il 1°gennaio 2023.